Il comune di Sadali.

L’esperienza amministrativa nel mio Comune e nel mio TerritorioHo iniziato a fare politica dal basso, come si dice e come sempre si dovrebbe fare. Ho percorso tutte le tappe.

Prima consigliera comunale a Sadali.

Dal 1995 al 2000. La più votata fra i candidati.

Dal 2000 al 2005. Ancora Consigliera comunale a Sadali. Sempre la più votata. In questa seconda legislatura sono stata promossa a fare prima l’Assessore ai servizi sociali, poi al Bilancio e al Personale. Nella stessa legislatura ho fatto l’Assessore al turismo della Comunità montana Sarcidano-Barbagia di Seulo. Un’esperienza importante, grazie alla quale mi sono confrontata con il governo del territorio.

Nel 2005 arriva la mia prima sconfitta politica. Mi candido a fare il Sindaco e perdo. Sconfitta dolorosa. Perché le sconfitte sono sempre dolorose. Ma da lì sono ripartita. Ho messo a fuoco le priorità e definito ancora meglio le mie competenze.

Nel 2010 vengo eletta Sindaca di Sadali e poi riconfermata nel 2015. La prima donna Sindaco eletta direttamente dai cittadini. E terminerò (se tutto va bene), il mio mandato nel 2020. Lì finirà la mia esperienza amministrativa a Sadali.

A quella data, avrò alle spalle 3 mandati di consigliere comunale e 2 mandati di Sindaca del mio piccolo Comune. Un impegno politico locale congruo e sufficiente per raggiungere gli obiettivi programmatici.

Le primarie Pd e l’elezione per il Parlamento.

Nel Dicembre 2012, candidata alle Parlamentari, modalità attraverso cui il Partito democratico scelse i candidati per le Elezioni Politiche del 2013, con 3550 preferenze, sono stata la più votata della Provincia di Cagliari.

Nel febbraio 2013 vengo così candidata nella circoscrizione Sardegna ed eletta alla Camera dei Deputati.

Inizia così l’esperienza parlamentare della XVII Legislatura.

Entro a far parte della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni. Considerata la mia formazione giuridica e amministrativa, mi confronto, in Commissione trasporti, con una serie di tematiche complesse e molto tecniche che attengono però a diritti fondamentali dei cittadini e dei territorio.

Il diritto alla mobilità e quello alla comunicazione.

Da deputata sarda mi concentro principalmente sui trasporti della nostra Isola e, in generale, su quelli di tutti i territori che presentano particolari difficoltà di accesso.

Perché geograficamente e naturalmente non connessi, le isole. Perché scarsamente infrastrutturati. Le isole e molti altri territori italiani. In particolare quelli delle aree interne e periferiche.

Mi occupo in particolare di continuità territoriale marittima e aerea, di trasporto ferroviarioanche turistico e di mobilità dolce.

Sono stata ricandidata dal PD e rieletta nel Collegio Plurinominale Sardegna 01, il 4 Marzo 2018. Componente della Commissione Lavoro dal 21 Giugno 2018 e dal 15 novembre 2018 della Commissione per la Semplificazione.

OUR CAMPAIGN IS POWERED BY CONTRIBUTIONS
FROM SUPPORTERS LIKE YOU

INSTAGRAM

Copyright © Politic. All Rights Reserved.